Celiachia amenorrea ed altre alterazioni femminili

Comment

Altri articoli Ciclo Mestruale
celiachia amenorrea
Pubblicità

Celiachia amenorrea

Tra le possibili manifestazioni cliniche della celiachia vi è anche la condizione di amenorrea: il malassorbimento del cibo infatti può determinare talvolta nelle donne l’interruzione temporanea del ciclo mestruale delineando irregolarità nel ciclo mestruale. La celiachia è patologia dell’intestino tenue che causa una risposta immune nei confronti del glutine che causa la distruzione dei villi intestinali che provvedono al processo di assorbimento delle sostanze nutritive , è l’unica di cui è noto il fattore ambientale scatenante, ovvero il glutine. Essa si configura come una malattia. Trattandosi di una condizione abbastanza frequente nelle donne si ritiene che vi sia una certa predisposizione dovuta agli ormoni femminili sono quindi implicati gli estrogeni ed il progesterone, per cui si riscontrano anche frequentemente irregolarità nel ciclo mestruale, ma allo stesso tempo il malassorbimento dei nutrienti responsabili della manifestazione della celiachia può determinare anche un ritardo della prima mestruazione, per cui il menarca può presentarsi più in là negli anni. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Alterazioni delle mestruazioni cicli anovulari: cosa vuol dire.

Pubblicità

Altre possibili conseguenze

celiachia amenorrea

celiachia amenorrea

Il malassorbimento da imputare  all’atrofia dei villi dei soggetti celiaci subisce delle significative variazioni che si riscontrano da soggetto a soggetto e sono direttamente dipendenti con la stessa porzione di intestino tenue che viene colpita dal disturbo, inoltre il quadro sintomatologico risente anche dall’estensione del danno ossia dell’ampiezza del tratto intestinale colpito. Il soggetto risente poi di eventuali complicanze tra cui: deficit di folati, carenza di ferro; mancanza di vitamine; a cui si aggiungono anche carenze di magnesio, calcio e zinco. Oltre alle alterazioni del ciclo mestruale, le donne possono risentire di disturbi a livello riproduttivo, di fatto la malattia celiaca può causare dei significativi scompensi quali: ridotta durata della vita riproduttiva, infertilità, aborti spontanei, menopausa precoce, ritardi di crescita fetale intrauterina. Maggiori informazioni si trovano su Mestruazioni alterazioni relative all’entità del flusso.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *