Ciclo mestruale abbondante: l’utilità dell’alchemilla

Comment

Mestruazioni
Pubblicità

Ciclo mestruale abbondante: l’utilità dell’alchemilla

In qualunque momento e per diversi fattori, le donne in età fertile possono risentire di un ciclo mestruale abbondante e prolungato, conosciuto come menorragia, una condizione che può essere trattata in modo naturale se non vi sono fattori eziologici patologici. Le mestruazioni abbondanti se si protraggono a lungo possono provocare alcuni problemi di salute, la conseguenza più frequente è rappresentata dall’insorgenza dell’anemia sideropenica, una forma anemica dovuta alla carenza di ferro. Prima di ricorre ad aiuti farmaceutici, il sanguinamento mestruale copioso può essere trattato in modo naturale facendo ricorso a dei rimedi green utili per controllare la menorragia e per ripristinare il corretto equilibrio ormonale. Un rimedio fitoterapico tramandato di generazione in generazione come consiglio della nonna per ridurre il flusso sanguigno è offerto dall’alchemilla (conosciuta anche come “mantello della Signora” oppure “erba stella”). Nella medicina popolare, questa pianta presente principalmente nelle zone montuose è nota come rimedio naturale da assumere come infuso per risolvere problematiche quali: dismenorrea, disturbi associati alla menopausa, infiammazioni di bocca e gola, disturbi gastrointestinali. Si può inoltre beneficiare delle proprietà antinfiammatorie e disinfettanti dell’alchemilla ad uso topico su cute e mucose per il trattamento di eczemi, rash cutanei ed ulcere. Per maggiori notizie si rimanda a https://www.my-personaltrainer.it/erboristeria/alchemilla.html.

Pubblicità

Le proprietà dell’alchemilla

ciclo mestruale abbondante

ciclo mestruale abbondante

In caso di problemi mestruali, come la menorragia, si può bere un infuso di alchemilla che aiuta a ridurre il flusso abbondante. Le foglie essiccate di questa pianta possiede infatti un naturale potere coagulante a cui si associa un effetto astringente e stimolante delle contrazioni muscolari, grazie a questa serie di proprietà il rimedio naturale si dimostra un alleato delle donne colpite da irregolarità del ciclo mestruale. Oltre ad essere un rimedio della fitoterapia, l’alchemilla viene utilizzata anche come trattamento della medicina omeopatica nella formulazione in granuli e tintura madre. In genere, si prescrive tale rimedio omeopatico in caso di: ciclo mestruale eccessivamente abbondante, dismenorrea, leucorrea, endometriosi, spasmi dello stomaco, diarrea, diarrea cronica associata a disturbi epatici, enteriti.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *