Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo: terapia per prevenire tumori femminili

Comment

Menopausa
Pubblicità

Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo: terapia per prevenire tumori femminili

Una recente terapia ormonale sostitutiva senza progestinico associata a modulatore selettivo del recettore degli estrogeni è offerta dalla classe di trattamento Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo (TSEC, Tissue Selective Estrogen Complex), che è disponibile anche in Italia nella formulazione del farmaco Duavive che combina insieme bazedoxifene ed estrogeni naturali in grado di contrastare i sintomi della menopausa: vampate di calore, sudorazioni notturne, insonnia, atrofia vulvo-vaginale. Il farmaco Duavive combina un modulatore selettivo del recettore degli estrogeni, il bazedoxifene, ed estrogeni naturali coniugati equini; questa compressa a rilascio modificato, libera il bazedoxifene immediatamente invece gli estrogeni coniugati vengono rilasciati in un periodo prolungato. L’associazione di questi principi attivi ha fornito la classe di trattamento Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo che non solo migliora i sintomi della menopausa ma si dimostra al tempo stesso una terapia sicura per la mammella e l’utero questo perché la compressa contiene estrogeni coniugati (EC), che leniscono i sintomi della menopausa, ed il bazedoxifene che non è un ormone, agendo da schermo di protezione sia nei confronti della mammella sia sull’utero. Rispetto alle precedenti terapie sostitutive ormonali non sono inclusi gli estrogeni che espongono maggiormente le donne al rischio di sviluppo di tumore al seno ed all’utero. Per altre notizie si rimanda alla lettura di http://www.ciclomestruale.info/nuova-terapia-ormonale-senza-progestinico-in-menopausa/.

Pubblicità

Efficacia del bazedoxifene

Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo

Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo

Per limitare questi possibili effetti negativi, sono stati condotti diversi studi sulle terapie ormonali per verificarne l’efficacia, da alcuni studi randomizzati è stato rilevato l’effetto positivo della combinazione degli estrogeni coniugati e bazedoxifene che garantiscono un buon livello di sicurezza sulla mammella in quanto non aumenta il rischio di sviluppare tumore a causa della terapia, offrendo al tempo stesso un ottimo profilo di sicurezza cardiovascolare, riducendo infine il rischio trombotico. Il profilo di sicurezza farmacologica è da ascrivere al bazedoxifene che agisce da modulatore selettivo del recettore estrogenico, inoltre questo farmaco ha proprietà simili al tamoxifen che viene prescritto alle donne per prevenire il tumore al seno e scongiurare possibili recidive; il bazedoxifene diversamente dal tamoxifen, oltre a proteggere la mammella difende anche l’endometrio.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *