Concepimento e cisti ovariche: il rapporto diretto

Comment

Altri articoli Concepimento
concepimento e cisti ovariche
Pubblicità

Concepimento e cisti ovariche

Esiste un rapporto diretto tra concepimento e cisti ovariche perché queste ultime possono influenzare la fertilità in base alla loro stessa eziologia ma anche in relazione alle loro dimensioni e sedi. In particolare alcune cisti ovariche possono limitare nella donna le possibilità di concepimento in quanto alterano il ciclo mestruale delle donne e determinano anche problemi di fertilità. In ambito ginecologico le cisti ovariche che causano problemi di fertilità sono quelle legate all’endometriosi identificate con il termine di endometriomi:  queste cisti si vengono a formare dall’accumulo del tessuto che riveste l’utero e che si va a raccogliere al di fuori dell’utero. Le cisti si formano all’interno dell’ovaio e possono misurare da pochi centimetri fino a 15 inoltre possono svilupparsi più o meno in profondità. Anche la sindrome dell’ovaio policistico è un disturbo che si rivela con la formazione di piccole cisti nelle ovaie, a cui si associano ulteriori sintomi quali ciclo mestruale irregolare ed alti livelli di alcuni ormoni. Le cisti ovariche associate alla sindrome dell’ovaio policistico possono influenzare la stessa fertilità femminile qualora il disturbo assuma dei connotati gravi. Per maggiori notizie si rimanda all’articolo Favorire il concepimento dieta consigliata.

Pubblicità

Cisti follicolari e cisti luteali

concepimento e cisti ovariche

concepimento e cisti ovariche

Le cisti ovariche che non sono associate all’endometriosi  ed alla sindrome dell’ovaio policistico possono influenzare le possibilità di concepimento di una donna in relazione alla loro morfologia e principalmente se assumono dimensioni troppo voluminose. Vanno per questo motivo monitorate tutte le cisti ovariche a partire da quelle funzionali come le come cisti follicolari o le cisti luteali: le prime si vengono a formare quando il follicolo non scoppia in quanto non si verifica il rialzo dell’ormone LH, o quando non viene rilasciato l’ovulo; invece le cisti luteali sorgono in genere dopo il rilascio dell’ovulo, quando si raccolgono fluidi nella cavità che rilascia la cellula uovo. Queste due tipologie di cisti di solito scompaiono spontaneamente a distanza di pochi giorni dalla loro formazione quando invece tendono a crescere  possono causare dolore ed emorragie e se il loro volume diventa troppo invadente possono ostacolare il concepimento. Altre informazioni su Concepimento i fattori che lo influenzano.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *