Contraccezione ormonale dolore mestruale

Comment

Mestruazioni
Pubblicità

Contraccezione ormonale dolore mestruale

Per regolare il ciclo mestruale si fa spesso ricorso alla contraccezione ormonale soprattutto con lo scopo di ridurre di circa la metà il dolore mestruale in questo modo le donne possono beneficiare di un ritrovato senso di benessere questo perché l’assunzione della pillola attiva un’azione anti-infiammatoria ed un effetto antalgico. L’uso degli anticoncezionali è una pratica comune che viene prescritta alle donne che hanno problematiche legate al ciclo doloroso oppure al ciclo abbondante, in particolare la percezione del dolore è strettamente legata alle fluttuazioni degli estrogeni che costituiscono dei modulatori del sistema oppioide per cui svolgono un ruolo decisivo nella percezione del dolore. La caduta dei livelli di estrogeni nel sangue nei giorni che precedono l’arrivo della mestruazione e durante il flusso mestruale porta le donne ad avvertire  il dolore con maggiore intensità, spesso al dolore pelvico si può associare quello cefalico, invece in gravidanza le concentrazioni di estrogeni aumentano con lo scopo di potenziare la donna fornendole un effetto analgesico utile principalmente in preparazione al dolore del parto. Si deve quindi al livello degli estrogeni la loro proprietà antidolorifica o sostenitrice del dolore per evitare questa influenza degli ormoni si ricorre alla contraccezione ormonale che è di grande ausilio anche in caso di policistosi ovarica e di endometriosi.

Pubblicità

In caso di endometriosi quali benefici offre la pillola

contraccezione ormonale dolore mestruale Dagli studi ginecologici è emerso il significativo ruolo della contraccezione ormonale nelle pazienti colpite da endometriosi in quanto si tratta di un trattamento volto a sopprimere la fase dell’ovulazione che può comportare la formazione di endometriomi, ovvero di tipi di cisti ovarica formate da cellule della parete dell’utero piene di sangue condensato. Se si segue una contraccezione ormonale prolungata si favorisce l’assenza di ciclo mestruale, in questo modo come conseguenza si arresta anche il sanguinamento anomalo degli impianti endometriosici endoaddominali una condizione che finisce per migliorare il quadro clinico determinando al tempo stesso una riduzione del dolore pelvico, si tratta degli effetti dell’azione anti-infiammatoria ed antalgica della pillola.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *