Dolori mestruali terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields)

Comment

Dolori mestruali
Pubblicità

Dolori mestruali terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields)

Tra le opzioni terapeutiche alternative all’uso dei farmaci in caso di dolori mestruali (dismenorrea) si suggerisce la terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields) una metodologia innovativa che si serve dell’uso dei campi elettromagnetici pulsati che sfruttando il benefico dell’effetto prolungato della bassa frequenza. Questo rimedio lenisce i crampi mestruali ed i dolori causati da altre patologie come vulvodinia, cistite ed endometriosi, in quando impiega dei micro-dispositivi medici wearable che si applicano direttamente sulla parte del corpo colpita da dolore attivando un processo di elettrostimolazione neuromuscolare impiegando la terapia a campo elettromagnetico pulsato per diminuire il dolore e la flogosi. In pratica la PEMF agisce a livello locale riducendo il processo di infiammazione ed il gonfiore locale, intervenendo allo stesso tempo sulle cellule sane che ottengono un irrobustimento da parte dell’attività delle onde elettromagnetiche a bassa frequenza in quando questa azione favorisce l’afflusso sanguigno e aiutano il rinnovamento cellulare. Maggiori informazioni si trovano su http://bioelectronicsitalia.com/piu-vita/salute-della-donna/dolori-mestruali-rimedi-naturali-senza-farmaci/.

Pubblicità

Le potenzialità di questo trattamento

dolori mestruali terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields)

dolori mestruali terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields)

Per scongiurare il ricorso a farmaci in caso di dolori mestruali si può ricorrere ai rimedi naturali ma anche alla terapia PEMF (Pulsed ElectroMagnetic Fields) che agisce a livello locale alleviando infiammazione. Le donne che soffrono di dismenorrea percepiscono con l’arrivo delle mestruazioni dolore, gonfiore e crampi al basso ventre che risultano alquanto fastidiosi tanto da limitare lo svolgimento delle comuni attività quotidiane. Per placare la sintomalogia legata ai dolori mestruali  si può rchiedere al proprio ginecologo l’impiego di tale metodologia, efficace anche nel caso di patologie molto dolorose come l’endometriosi, i dispositivi Pulsed ElectroMagnetic Fields usano i campi elettromagnetici pulsati che rendono questo trattamento sicuro e non invasivo visto che il soggetto non risente di fastidi percepibili quali calore, formicolii, vibrazioni, non si registrano poi effetti collaterali, anche se bisogna tenere a mente che i dispositivi di elettrostimolazione neuromuscolare si dimostrano incompatibili con i pacemaker cardiaci.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *