Fertilità femminile Egg timer per misurare gli ovuli

Comment

Altri articoli Calcolo fertilità
fertilità femminile Egg timer
Pubblicità

Fertilità femminile Egg timer

La fertilità femminile può essere testata attraverso il monitoraggio della produzione ovarica che può essere effettuato grazie all’Egg timer, un’analisi che permette di misurare la quantità di ovuli prodotta dalle ovaie delle donne. Lo studio condotto da alcuni ricercatori australiani è giunto alla conclusione che per poter determinare quanti ovuli sono presenti nelle ovaie è necessario sottoporsi ad un semplice prelievo di sangue dai risultati ottenuti si potrà così addirittura favorire il concepimento se ce ne fosse bisogno con un trattamento per la fertilità, inoltre grazie all’Egg timer  le coppie potranno addirittura pianificare in maniera più precisa quando allargare il proprio nucleo familiare. Alla base di questo esame vi è la valutazione della stessa possibilità di ovulazione, nel corso dell’indagine infatti  si procede con la misurazione di un ormone specifico della fertilità, infatti l’esame è denominato test ormonale AMH quindi può essere un prezioso ausilio per rilevare eventuali rischi di infertilità oppure di menopausa precoce, si tratta poi di un esame indicato per le donne che hanno un passato caratterizzato da episodi di cancro, endometriosi oppure che si sono sottoposte ad interventi chirurgici alle ovaie. Altre notizie su Calcolo fertilità ed ormoni.

Pubblicità

Il calo fisiologico degli ovuli

fertilità femminile Egg timer

fertilità femminile Egg timer

Con l’avanzare degli anni la riserva ovarica delle donne va incontro ad un progressivo calo di tipo fisiologico dovuto alla riduzione del numero di ovuli, un fenomeno che risente dell’influenza degli ormoni. Di fatto alla nascita i soggetti di sesso femminile sono in possesso di un bagaglio ovarico di circa uno-due milioni di ovuli, tenendo conto dei risultati statistici medi, la maturazione avviene dopo la pubertà fino alla menopausa. In genere il numero di ovuli inizia a scendere in maniera rilevante già attorno ai 30 anni quando si registra tra le donne un numero di ovuli che ammonta a circa 100.000, poi attorno ai 40 anni il numero di ovuli prodotti dalle ovaie cala a 2.000. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Calcolo fertilità: da cosa è influenzato.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *