Iter diagnostico dell’amenorrea

Comment

Amenorrea
Pubblicità

Iter diagnostico dell’amenorrea

L’assenza delle mestruazioni di natura non fisiologica ma legata a delle condizioni di tipo patologico che delinea l’amenorrea deve essere identificata accuratamente seguendo ogni tappa diagnostica. Si parte da un’approndita anamnesi delle pazienti, da correlare con una visita ginecologica in associazione ad esami di imaging quali l’ecografia trans vaginale e/o trans addominale. Grazie a questa indagine è possibile esaminare nella sua interezza l’apparato riproduttore femminile per poter così valutare il regolare funzionamento delle ovaie e dell’utero, e ricercare oppure escludere la presenza di malformazioni oppure di mutazioni genetiche. L’iter diagnostico dell’amenorrea prevede poi l’esecuzione di altri esami specifici quali: esame del sangue per rilevare i livelli di diversi ormoni (FSH, LH, TSH, estradiolo, progesterone, testosterone, ormone antimulleriano, prolattina, cortisolo); test di gravidanza sulle urine o sul sangue (bhcg); esame endoscopico per individuare eventuali patologie nella cavità uterina (isteroscopia). In alcuni casi per diagnosticare l’amenorrea in modo più accurato è necessario che le donne si sottopongano a risonanza magnetica della pelvi oppure a laparoscopia. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.humanitas.it/malattie/amenorrea.

Pubblicità

I possibili trattamenti

amenorrea

amenorrea

Tenendo conto delle cause che scatenano l’assenza delle mestruazioni si interviene in maniera correttiva per ripristinare la regolarità del ciclo mestruale. Per migliorare gli scompensi ormonali responsabili dell’amenorrea si valuta la possibilità di prescrivere la pillola contraccettiva, in presenza di amenorree anovulatorie nelle donne fertili che ricercano una gravidanza si interviene a livello farmacologico stimolando l’ovulazione e monitorando la crescita follicolare mediante ecografie programmate. Le donne colpite invece da problemi a carico dell’ipofisi o della tiroide devono assumere dei farmaci specifici che si indirizzano nei confronti del problema presente. Se le anomalie del ciclo mestruale sono dovute a squilibri dell’alimentazione, è necessario che le donne recuperino il loro peso forma, ed in caso contrario perdino il peso corporeo in eccesso. Se l’assenza delle mestruazioni è di tipo patologico associata ad una malformazione si deve intervenire con un’operazione chirurgica.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *