Mestruazioni proprietà dell’achillea

Comment

Mestruazioni
Pubblicità

Mestruazioni proprietà dell’achillea

Tra i rimedi naturali utili per contrastare i disturbi delle mestruazioni si indicano le proprietà dell’achillea, una pianta della famiglia delle Asteracee che fin dall’antichità veniva adoperata per le sue diverse virtù curative per la risoluzione di diverse condizioni patologiche. I principi attivi della pianta si concentrano principalmente nei fiori e nelle foglie, in minima parte anche nelle radici si tratta di sostanze quali: olio essenziale (azulene, camazulene, ß-pinene, cariofillene), flavonoidi, tannini idrolizzabili, steroli, acidi organici (caffeico e salicilico), lattoni, cumarine. L’assunzione di tisane a base dei fitoestratti della pianta è suggerita in caso di mestruazioni abbondanti  oppure nel caso di dismenorrea, ossia i sintomi che accompagnano la fase premestruale; l’achillea garantisce un effetto antispasmodico per cui aiuta a rilassare la muscolatura liscia, alleviando i dolori mestruali a livello addominale che si traducono con la manifestazione di crampi e spasmi dolorosi, beneficiando di questa virtù il rimedio può essere utilizzato anche in caso di disturbi come la colite o il colon irritabile, due disturbi spesso accompagnati da crampi addominali.

Pubblicità

I benefici in caso di disturbi durante la fase premestruale

mestruazioni proprietà dell'achillea

mestruazioni proprietà dell’achillea

Alla pianta viene conferita inoltre un’azione riequilibrante sul sistema ormonale delle donne grazie alla concentrazione di uno specifico flavonoidi come la vitexina, beneficiando di questo principio attivo si possono lenire i sintomi connessi con la fase premestruale, ottenendo degli effetti positivi su disturbi quali: nervosismo, sbalzi d’umore, irritabilità, stanchezza. L’achillea possiede anche proprietà emostatiche quindi può essere assunto come rimedio erboristico in caso di alterazioni del flusso mestruale che comportano l’ipermenorrea, ossia mestruazioni dal flusso abbondante e prolungato rispetto ad un ciclo mestruare regolare. Come precauzione si raccomanda in caso di trattamento di tipo curativo con questo rimedio naturale di sospenderne il consumo quando ci si espone al sole per evitare possibili fenomeni di fotosensibilizzazione, devono evitare il contatto con questa pianta i soggetti allergici nei confronti delle Asteracee; anche se non sussistono rischi in caso di sovradosaggio è bene rispettare le dosi suggerite dall’erborista di fiducia.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *