Miomi cause di infertilità femminile

Comment

Concepimento
Pubblicità

Miomi cause di infertilità femminile

Anche se non è ben chiara la relazione che intercorre tra i miomi e la fertilità queste formazioni benigne sono spesso considerate cause di infertilità femminile in quanto queste formazioni benigne di tessuto muscolare liscio impediscono che avvenga l’attecchimento dell’embrione. I miomi sono formazioni benigne di tessuto muscolare liscio che di solito si localizzano all’interno del muscolo delle pareti dell’utero, talvolta si può evidenziare un solo mioma in altri formazioni multiple che possono localizzarsi nella superficie interna, esterna oppure dentro la stessa parete uterina. Nella maggioranza dei casi le donne non lamentano alcun sintomo legato a questi tumori benigni provocati dall’espansione di una sola cellula che va incontro ad una proliferazione incontrollata che determina spesso formazioni di diverse dimensioni. Dal momento che i miomi rispondono allo stimolo ormonale estrogenico sorgono in età fertile nelle donne anche se sono molto rari nelle donne molto giovani mentre sono più comuni dopo i 35 anni, mentre sono rari nelle donne in menopausa. Quando le formazioni benigne di tessuto muscolare liscio causano manifestazioni fastidiose nelle donne si associano a mestruazioni abbondanti e dolorose ma anche a problemi di pressione pelvica, di vescica o dell’intestino; in base alla gravità dei sintomi ed alla dimensione dei miomi il medico decide di asportarli ma generalmente se il mioma non interessa la zona di impianto degli embrioni non è necessario operare.

Pubblicità

Infertilità legata alla sede del tumore

miomi cause di infertilità femminile

miomi cause di infertilità femminile

In ambito clinico si ipotizza che i miomi possano essere causa di sterilità ma anche di abortività nella donna in quanto tali tumori determinerebbero delle modificazioni a livello vascolare oppure infiammatorio che finiscono per alterare la contrattilità uterina influenzando negativamente il passaggio degli spermatozoi, il trasporto dell’ovocita e lo stesso impianto dell’embrione; invece in presenza di un’alterazione vascolare si risentirebbe di un minore apporto di sangue  a livello dell’endometrio. Le conseguenze sulla fertilità femminile sono strettamente dipendenti dalla sede di formazione del mioma, bisogna infatti precisare che la localizzazione incide differentemente sulla sterilità, sono da temere soprattutto i miomi intramurali in quanto prossimi alla porzione intrauterina della tuba per questo possono determinare l’ostruzione della tuba inibendo l’incontro tra spermatozoo ed ovocita; anche i miomi sottomucosi influenzano negativamente la fertilità perché alterano la forma dell’utero e nel caso in cui sono molto protrudenti all’interno della cavità possono impedire l’impianto dell’ovocita fecondato ostacolando l’impianto oppure possono causare aborti precoci.

 

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *