Ovaio micropolicistico: alterazioni ormonali

Comment

Ovulazione
Pubblicità

Ovaio micropolicistico: alterazioni ormonali

Le ovaie pigre sono una condizione che può riguardare le donne costituendo una diretta conseguenza di problemi di natura ovarica come ad esempio l’ovaio micropolicistico. Con questo termine si fa riferimento ad un ovaio un po’ più grosso della media, e per questo produce follicoli dalle dimensioni più grandi e di numero maggiore alla media. Le donne che presentano questa condizione dunque risentono delle conseguenze di un ovaio pigro ad ovulare, con influenza diretta sulla fase ovulatoria e sulla stessa fertilità dal momento che l’ovulazione avviene solo durante alcuni cicli mestruali oppure si possono registare cicli anovulatori, cossia senza ovulazione comportando dei problemi di concepimento. I sintomi associati alla sindrome dell’ovaio micropolicistico si evidenziano con delle irregolarità mestruali e con delle manifestazioni caratteristiche che si palesano a livello cutaneo con una pelle grassa tendente all’acne, inoltre le donne evidenziano una peluria eccessiva e capelli sottili e radi. Le alterazioni dei valori ormonali interessano i seguenti ormoni: l’ormone Fsh (follicolostimolante) risulta più basso dell’LH (ormone luteinizzante); l’androstenedione può essere più alto rispetto ai valori normali; la prolattina in molti casi si attesta su dei valori più alti rispetto al range della normalità. Altre notizie su: https://www.cosmopolitan.com/it/benessere-salute/ginecologia/news/a117176/ovaio-micropolicistico-sintomi-diagnosi/.

Pubblicità

Il maggiore numero di follicoli

ovaio micropolicistico

ovaio micropolicistico

In condizioni normali, durante il ciclo ovarico si sviluppano diversi follicoli, e uno di questi andrà incontro ad una maggiore crescita rispetto agli altri, si tratta del follicolo dominante che durante l’ovulazione scoppierà per prepararsi così alla fecondazione. Le donne con ovaio micropolicistico possono risentire delle interferenze ormonali per cui il follicolo non scoppia restando dentro l’ovaio, i follicoli prodotti subiscono un aumento dimensionale, senza arrivare all’ovulazione. Dal punto di vista ecografico le ovaie appaiono voluminose e con un maggiore numero di follicoli per ovaio; qualora entrambe le ovaie vengano interessate da tale condizione si parla di ovaie policistiche. Tra i più efficaci trattamenti terapeutici si prescrive il mioinositolo oppure una terapia ormonale per poter contrastare l’iperandrogenismo e ripristinare un ciclo mestruale regolare.

Pubblicità






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *